Notte europea dei ricercatori ad Ancona

Notte dei ricercatori imm 3Notte dei ricercatori imm 2

Alla ricerca della ricerca universitaria

Grande successo per la notte europea dei ricercatori ad Ancona. Esposizioni nelle piazze hanno presentato le migliori ricerche di tre atenei.

Microscopi a raggi X, spedizioni in Antartide, meduse fotosintetiche, sono solo alcune delle accattivanti presentazioni offerte nella “notte europea dei ricercatori”, che il 26 settembre ha animato le principali piazze di Ancona con un’esposizione dedicata ai progetti di ricerca universitari. L’iniziativa rientra nel progetto SHARPER (Sharing Researchers’ Passions for Exellence and Results), finanziato dalla commissione Europea, e ha visto la partecipazione degli atenei di Ancona, L’Aquila e Perugia.

Curiosando tra i gazebo allestiti in piazza Roma, centinaia di curiosi di tutte le età hanno potuto osservare macchinari in funzione, progetti e spiegazioni scientifiche fornite direttamente dai ricercatori. Il risultato è stato un grande coinvolgimento da parte di tutti, che non ha dimenticato neanche i più piccoli: tra le attività proposte, sono da menzionare la costruzione di un DNA gigante con palline e tubi di plastica, progetto della facoltà di medicina, e la vendita di vari giochi istruttivi, con tanto di lezione sulla conduzione elettrica.

Notte dei ricercatori imm 1

Tra gli adulti, invece, un particolare interesse è stato rivolto ai biologi dei centri ricerche antartici, che hanno mostrato al pubblico anche le loro attrezzature di sopravvivenza, nonché all’esposizione dell’auto di Formula SAE, progettata e costruita interamente dagli ingegneri del Politecnico delle Marche.

Quest’ultimo progetto, che quest’anno è stato introdotto per la prima volta nell’università di Ancona, ha rilevanza anche nel panorama internazionale, e ha già procurato importanti offerte di lavoro a due degli studenti costruttori.

La notte dei ricercatori è proseguita con uno “Scienze Happy Hour” in piazza del Plebiscito, seguito dall’evento finale di Radio Arancia Network: un Silent Disco in piazza, la nuova formadi discoteca rispettosa degli spazi pubblici; a tutti i partecipanti sono state fornite cuffie a ricezione wi-fi, un sussurro di vittoria per tutti gli amanti della notte brava.

Chiara Tremaroli