Buon compleanno, FestivaLiszt!

Franz Liszt

GROTTAMMARE – Dal 18 al 28 agosto, Grottammare tornerà indietro di due secoli. Un’atmosfera romantica, con ospiti di eccezione, sarà la cornice di FestivaLiszt, la rassegna musicale dedicata al compositore dell’800 Franz Liszt.

Liszt, a suo tempo, fu un personaggio di primo piano nel panorama europeo: compositore e pianista brillante, innovatore, è ricordato anche per aver introdotto il moderno rapporto tra musicista e pubblico in concerto.

Nel corso della sua vita, ebbe modo di visitare vari luoghi, ma niente lo colpì quanto la tranquilla costa di Grottammare, presso cui soggiornò sei settimane. Proprio in onore di questa illustre permanenza, la Fondazione Gioventù Musicale d’Italia ha deciso, dal 2003, di ricordare il maestro con un evento annuale, che mette a confronto la sua opera con quella di autori contemporanei e successivi.

Con la direzione artistica di Federico Paci, quest’anno la manifestazione festeggerà il suo quattordicesimo compleanno; il Paese Alto si animerà al suono di clarinetti e pianoforte, che saranno suonati da artisti emergenti di livello internazionale.

Le note di inizio saranno affidate ad un quartetto di clarinetti: Maurizio Croci, Edoardo Mancini, Giuseppe Federico Paci e Federico Paci si esibiranno, giovedì 18 agosto, in uno speciale anteprima all’aperto.

Il concerto inaugurale vero e proprio, invece, si terrà il 21 agosto al Teatro delle Energie, con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica Abruzzese.

Seguirà, martedì 23 agosto, l’esibizione di pianoforte di Mariam Batsashvili, 1° Premio nel Concorso internazionale Franz Liszt- Utrecht 2014, nella chiesa di Santa Lucia.

Giovedì 25, Nathalia Milstein, 1° Premio nel concorso internazionale Axa-Dublino 2015, suonerà al Teatro delle Energie.

Vanessa Benelli Mosell è attesa nella chiesa di Santa Lucia il 26 agosto.

La chiusura del festival è prevista domenica 28 agosto, con il baritono Joan Martin-Royo ed il pianista Pierre Reach che proporranno anche “Viaggio d’inverno” di Schubert. Durante la serata, Federico Paci riceverà il premio “Le radici della musica”, in ringraziamento all’impegno profuso per l’organizzazione.

FestivaLiszt non è fatto solo di musica; alcuni recital saranno infatti preceduti dalla degustazione di vini delle tenute del Piceno (Le Caniette, Pantaleone, Santori) serviti dagli stessi produttori con l’ausilio di un esperto sommelier. Venerdì 26 agosto, sotto le Logge di Piazza Peretti, è previsto anche un incontro conferenza, con la scrittrice Vincenza Patrizia Iannone.

Il costo del biglietto per un singolo incontro varia da 10 a 15 euro. Per informazioni, abbonamenti e programma esteso, consultate il sito ufficiale: www.festivaliszt.com

O il numero: 3473063754

Chiara Tremaroli

Potrebbero interessarti anche...